Text Size

Terzo Festival Europeo delle Orchestre Giovanili, gruppi ospiti:

 

Philippinum Orchester
Weilburg (Germania)

La Philippinum Orchestra è stata fondata nel 2004 come orchestra sinfonica del Gymnasium Philippinum, a Weilburg; insieme ai Cori e agli Ensemble Vocali della scuola è protagonista del programma musicale di questo ginnasio, il secondo più antico dell’Assia (1543). Nel 2013 si è aggiudicata il 2° premio al Concorso Nazionale delle Orchestre Scolastiche, promosso dalla Radio dell’Orchestra Sinfonica di Francoforte. L’Orchestra è diretta da Martin Weinbrenner, docente di musica del Gymnasium Philippinum, coadiuvato nel lavoro d’orchestra da Friederike Kremers (direttrice degli archi presso la Kreismusikschule Oberlahn), responsabile della sezione d’archi della Philippinum Orchestra, a dimostrazione di una proficua collaborazione tra la scuola pubblica e la scuola di musica. Il repertorio d’orchestra è vario e comprende celebri colonne sonore, grandi classici della storia della musica, ma anche brani del repertorio sinfonico del diciannovesimo secolo (Mendelssoh, Brahms, Dvorak...).

 

Rainbow Children Ensemble
Bucarest (Romania)

Il progetto del Rainbow Children Ensemble è iniziato nella primavera del 2018, quando un gruppo di studenti amanti della musica, provenienti dalla scuola media di Arti n.5 di Bucarest e che suonavano in piccole formazioni da camera, hanno pensato che sarebbe stata per loro una buona opportunità riunirsi e formare un gruppo più ampio, permettendo loro di affrontare un repertorio ben più ricco e di avere la possibilità di lavore insieme come una squadra. Nel loro percorso di formazione musicale, i ragazzi sono guidati da tre insegnati entusiaste: Viviana Ionescu, Lorena Topcsov e Mircea Ionescu, che cercano di sviluppare il più possibile il potenziale dei ragazzi e di portare a galla le loro più significative qualità musicali, suonando fianco a fianco con loro e incoraggiandoli a diventare musicisti migliori.

I componenti di questa orchestra giovanile da camera sono studenti dotati, dai 13 ai 17 anni d'età, molto apprezzati come strumentisti e premiati come solisti in concorsi musicali nazionali e internazionali, anche se non tutti loro intendono portare avanti una carriera musicale come professionisti. Si sono uniti all'ensemble sotto la guida del loro amore per la musica e hanno grande interesse a esplorare differenti generi, come le colonne sonore per i film, i musical, il jazz, il pop sinfonico, un'opportunità non scontata quando studi musica classica da principiante. Suonare assieme permette anche di conoscere se stessi e gli altri meglio, rendendoti più empatico nei confronti dei tuoi simili ed aiutandoti a creare legami e relazioni d'amicizia altrimenti impossibili quando provi ogni giorno, da solo, il tuo strumento musicale. Con la loro mente aperta e dinamica, i musicisti del Rainbow Children Ensemble sono assai creativi ed efficaci quando si esprimono attraverso la musica, riempendo di colori la loro performance e condividendo con il pubblico la loro fondata fiducia in se stessi.

 

Armagh Pipers Club
Armagh (Irlanda del Nord)

Il gruppo proviene dalla prestigiosa scuola di musica tradizionale di Armagh, nell’Ulster, all’interno di quella importante istituzione che è l’Armagh Pipers Clubfondata dal piper John Brian Vallely e dalla violinista Eithne Vallely. Dal 1966, esso promuove lo studio, lo sviluppo e la ricerca della ricchissima tradizione musicale della terra irlandese, oltre che organizzare il prestigioso William Kennedy Piping Festival, quest'anno alla ventiseiesima edizione, che, come di consueto, si terrà alla metà del prossimo novembre.

L’Armagh Pipers Club è un importante centro di cultura e promuove la musica popolare attraverso corsi e seminari che principalmente riguardano le uilleann pipes, il tin whistle, il ballo tradizionale, il canto ed il violino, e che coinvolgono alunni anche giovanissimi, successivamente spesso assunti presso gruppi professionisti. Questa di Quattro Castella è un’occasione unica, per chi non può trascorrere un weekend lungo ad Armagh per il Festival, di ascoltare musica irlandese e di confrontare le diverse esperienze delle orchestre improntate sul repertorio classico con questa che invece si dedica a quella tradizionale.

 

Iskola Thury György
Várpalota (Ungheria)

La scuola musicale, da 10 anni facente parte del Liceo Thury György, è stata fondata nel 1965, inizialmente con corsi di solo 4 strumumenti. Oggi vengono insegnati 15 strumenti diversi, con 15 professori e 272 alunni frequentanti. Le sue attività coinvolgono anche i comuni vicini e le scuole elementari, con progetti di preparazione musicali rivolti ai più piccoli. All'interno della scuola si trovano diverse formazioni orchestrali ed ensemble, prevalentemente costituite da archi, fiati e chitarre. Ogni anno vengono organizzati diversi incontri musicali a Várpalota, e a cadenza triennale la scuola tiene il Concorso Internazionale di Violoncello Poppoer Dávid, dove partecipano musicisti da tutto il mondo, dalla Cina all'Australia.

 

Mikrokosmos Orchestra
Casalgrande (Italia)

La Mikrokosmos Orchestra nasce nell’anno scolastico 2011/12 da un progetto dell’Istituto Comprensivo di Casalgrande, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, finalizzato al coinvolgimento di bambini e ragazzi in orario curricolare ed extracurricolare. Dal giugno 2013 entra a far parte del Sistema Orchestre e Cori Giovanili e Infantili in Italia. Nel settembre 2015 un gruppo di genitori ha dato vita all’Associazione Mikrokosmos, che, in sinergia con l’Istituto Comprensivo e l’Amministrazione comunale di Casalgrande, gestisce le attività.

La Mikrokosmos Orchestra dal 2013 ha presentato diversi spettacoli e concerti tra cui Flauto magico di Mozart, le suite Musica sull’acqua e Musica per i reali fuochi d’artificio di Händel, le Quattro Stagioni di Vivaldi; nel 2014 ha preso parte a un serata dedicata a Fabrizio De Andrè, proponendo alcuni brani del cantautore italiano; il 24 aprile 2015 la sezione fiati/percussioni ha eseguito un repertorio di brani tratti dal canzoniere della Resistenza per il 70° anniversario. Nel gennaio 2017 e 2018 ha partecipato, sempre al De André, alle iniziative per la Giornata della Memoria.

Nel 2014 e nel 2015 ha preso parte alla rassegna Orchestrando presso il Teatro Ariosto e il Teatro Valli di Reggio Emilia. Il 7 maggio 2016 ha partecipato alla manifestazione ‘W il Sistema’ presso il Teatro Comunale di Modena.

Nel dicembre 2018 ha eseguito il Concerto di Natale presso il C.O.R.E. di Reggio Emilia per la rassegna “Donatori di musica”.

Negli ultimi anni è si è formata una seconda orchestra composta da ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 14 anni, oggi integrata nel gruppo originario.

 

Torna alla pagina precedente


Riservato ad utenti registrati

Registrati

Ai componenti dell'orchestra è consigliato registrarsi per accedere alle sezioni loro dedicate.

Problemi con la registrazione? La guida è accessibile da qui.

Chi è online

Abbiamo 160 visitatori e nessun utente online